Artt. 2087/2043 c.c.


Individuazione di pratiche persecutorie perpetrate da parte di superiori e/o colleghi ai danni di un lavoratore. Fenomeno in cui si configura una condizione di persecuzione psicologica, caratterizzata da comportamenti aggressivi e vessatori protratti nel tempo, i quali generano un danno psicofisico ingiusto. Ricerca e raccolta di specifiche fonti di prova da utilizzare in sede giudiziaria, ai sensi degli artt. 2087/2043 c.c. e del principio del neminem laedere, sotteso all’intero ordinamento giuridico.